Quando Pagare
Quando pagare

Il DM 418/98 individua i criteri di determinazione delle scadenze per il pagamento della tassa automobilistica distinguendo in relazione al pagamento a seguito di immatricolazione del veicolo o per l'acquisto di veicolo usato.

1- prima immatricolazione
il primo pagamento va effettuato nel mese dell'immatricolazione del veicolo, salvo il caso in cui il veicolo sia immatricolato nell'ultima decade del mese, evento che fa slittare l'obbligo tributario all'ultimo giorno del mese successivo.
In ogni caso il mese di immatricolazione deve essere pagato per intero (anche nel caso limite di immatricolazione avvenuta l'ultimo giorno del mese). La data di immatricolazione si rileva dalla carta di circolazione, dal certificato di proprietà o, in mancanza, dal foglio di via rilasciato dal Dipartimento dei Trasporti Terrestri.
Autoveicoli di potenza superiore ai 35 KW
Immatricolati tra il 1 gennaio ed il 30 aprile acquisiscono scadenza dicembre e devono effettuare il primo pagamento rapportato ai mesi di proprietà. Successivamente dovranno effettuare il pagamento per la scadenza di dicembre entro il 31 gennaio di ogni anno.
Immatricolati tra il 1 maggio ed il 31 agosto acquisiscono scadenza aprile e devono effettuare il primo pagamento rapportato ai mesi di proprietà. Successivamente dovranno effettuare il pagamento per la scadenza di aprile entro il 31 maggio di ogni anno.
Immatricolati tra il 1 settembre ed il 31 dicembre acquisiscono scadenza agosto e devono effettuare il primo pagamento rapportato ai mesi di proprietà. Successivamente dovranno effettuare il pagamento per la scadenza di agosto entro il 30 settembre di ogni anno.
Autoveicoli di potenza inferiore ai 35 KW e motoveicoli
Immatricolati tra il 1 febbraio ed il 31 luglio acquisiscono scadenza gennaio e devono effettuare il primo pagamento rapportato ai mesi di proprietà. Successivamente dovranno effettuare il pagamento per la scadenza di gennaio entro il 28 febbraio di ogni anno.
Immatricolati tra il 1 agosto ed il 31 gennaio acquisiscono scadenza luglio e devono effettuare il primo pagamento rapportato ai mesi di proprietà. Successivamente dovranno effettuare il pagamento per la scadenza di luglio entro il 31 agosto di ogni anno.
Autocarri
Possono effettuare il pagamento per singole quadrimestralità sulla base del periodo di possesso. Per quanto riguarda il pagamento, al momento dell'immatricolazione possono effettuare il pagamento di un numero di mensilità non inferiore a due e non superiore a dodici per le scadenze dei mesi di gennaio, maggio o settembre.
Per l'attribuzione della scadenza si fa rinvio alla tabella allegata

2- Acquisto di veicolo usato
a) da privato
L'acquirente deve effettuare il pagamento alla prima scadenza successiva all'acquisto, scadenza attribuita con i criteri sopra riportati. Il soggetto passivo è individuato nel proprietario del veicolo nell'ultimo giorno utile per il pagamento (ord. 120/2002 Corte Costituzionale), individuato sulla base del DM 418/98. I periodi d'imposta precedenti sono dovuti da colui che risulti essere proprietario l'ultimo giorno utile di ogni singolo periodo d'imposta.
b) da un rivenditore autorizzato
I soggetti che esercitano il commercio di veicoli usati possono avvalersi della facoltà di richiedere la sospensione dal pagamento della tassa automobilistica per i veicoli acquistati per la rivendita. Con la vendita a soggetti non esercenti il commercio di veicoli, il regime agevolativo si esaurisce.
Per la determinazione della eventuale nuova scadenza l'acquirente deve seguire le seguenti regola.
Se l'acquisto avviene nel periodo di validità della tassa precedentemente dovuta, alla scadenza, il nuovo proprietario procederà al pagamento. Si ricorda che per i periodi precedenti sono in ogni caso dovuti dal proprietario all'ultimo giorno utile per il pagamento.
Se, invece, è stato attivato il regime di sospensione dell'obbligo del pagamento del bollo, si applicheranno le regole previste per il primo pagamento dei veicoli all'atto dell'immatricolazione, ponendo attenzione al fatto che occorre riferirsi alla data di inizio proprietà e non alla data di immatricolazione.
Esempi:
- scadenza della tassa Aprile. Acquisto effettuato a Maggio. Non attivato il regime di sospensione. Il nuovo proprietario sarà tenuto al pagamento della successiva scadenza;
- scadenza della tassa Aprile. Acquisto effettuato a Giugno. Non attivato il regime di sospensione. Il nuovo proprietario non sarà tenuto al pagamento della successiva scadenza;
- scadenza della tassa Aprile. Acquisto effettuato ad ottobre. Attivato il regime di sospensione. Il nuovo proprietario sarà tenuto al pagamento della successiva nuova scadenza di agosto.

Allegati:

allegato_1  Tabella scadenze