Esenzioni
Esenzioni

ESENZIONE VEICOLI IBRIDI
BURC n. 4 del del 17/01/2014 L.R. n. 4 del 16/01/2014 art. 8
A decorrere dall'anno 2014, i proprietari di autoveicoli con alimentazione ibrida benzina-elettrica, inclusiva di alimentazione termica, o con alimentazione benzina-idrogeno, immatricolati per la prima volta sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica regionale dovuta per il primo periodo fisso e per le due annualità successive.

ESENZIONI PER DISABILITA'
E' prevista l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per i soggetti disabili, come specificati dall'art. 8 della L. 449/97 e L.104/92 che appartengano alle seguenti categorie:
- Non vedenti e sordomuti
- Disabili con handicap psichico o mentale titolari di indennità di accompagnamento
- Disabili con grave limitazione delle capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni
- Disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

L'esenzione può essere riconosciuta anche per i veicoli intestati a soggetti diversi dai disabili cui gli stessi risultino fiscalmente a carico (si verifica se il disabile ha un reddito annuo lordo non superiore a euro 2.840, 51). Non può essere riconosciuta per veicoli intestati a persone giuridiche.
I veicoli devono avere una cilindrata massima di 2000 cc. se alimentati a benzina o di 2800 se diesel e devono essere adattati in relazione alla disabilità sofferta dal richiedente. L'adattamento può rendersi necessario nei comandi di guida o nella carrozzeria.
L'esenzione per disabilità perdura fino al cambiamento delle condizioni di salute o al decesso del disabile. Ogni variazione rilevante ai fini tributari, deve essere comunicata agli Uffici regionali.
L'esenzione decorre dal primo periodo d'imposta successivo alla data indicata sul provvedimento. Sulla base della documentazione allegata, questa può coincidere con la data di emanazione del decreto, di presentazione dell'istanza di riconoscimento della disabilità da parte dell'ASL o di acquisto del veicolo in proprio o da parte del soggetto cui il disabile è fiscalmente a carico. Non è previsto il rimborso del rateo di anno relativo al periodo che intercorre dalla decorrenza del decreto alla scadenza del relativo periodo d'imposta completo. (in merito consultare la voce rimborsi)
Per ottenere l'esenzione dal bollo auto bisogna presentare istanza al Settore regionale territorialmente competente il cui elenco è disponibile alla pagina "Assistenza ed Infornmazioni" o al Settore Finanze e Tributi, se residenti a Napoli, compilando apposita domanda (il modulo è disponibile) e allegando fotocopia di:
- Decreto dell'ASL attestante lo stato di disabile con la relativa patologia e decorrenza;
- Libretto di circolazione del veicolo per i quale si chiede l'esenzione;
- Codice fiscale;
- Copia di documento in corso di validità;
- Patente di guida (qualora in possesso)
- Autocertificazione attestante la condizione di fiscalmente a carico, riportando nel medesimo documento i
dati completi di colui a cui risulti fiscalmente a carico.
Il modulo di richiesta è disponibile nella pagina "Modulistica"